Controllo di Gestione – Reporting

L’azienda, attraverso la programmazione e il controllo di gestione, aumenta il proprio prestigio e la credibilità verso i terzi (finanziatori e non), dotandosi di uno strumento importante per il monitoraggio della propria attività.

Per essere vincenti, informazione e conoscenza diventano fattori critici di successo che l’imprenditore o il manager devono saper gestire per prevenire, controllare, dominare e pilotare i mutamenti dell’ambiente interno ed esterno, anzichè subirli. Attraverso un adeguato controllo di gestione, il manager amplia il proprio orizzonte cognitivo, sviluppando la conoscenza dei fenomeni interni e il confronto con il mercato e migliorando i processi decisionali. Sono infatti competenza e conoscenza del business, della metodologia e della tecnologia i cardini per il successo imprenditoriale.

In un’ottica d’impresa market-oriented, riteniamo fondamentale che un efficace controllo di gestione, oltre ad essere focalizzato sulle specificità delle singole aree funzionali, debba cogliere le correlazioni tra le aree stesse e tracciare, secondo una logica cliente-fornitore, il percorso mediante il quale viene creato il valore competitivo.

Non è sufficiente, infatti, essere a conoscenza del dato relativo ad un fenomeno, ma se ne devono comprendere in modo immediato le cause per avere delle indicazioni sulle azioni e decisioni da intraprendere.

Gli interventi dello Studio GLG avvengono in fase preventiva e consuntiva al fine di:
•impostare un sistema di controllo di gestione finalizzato alla redazione del reporting operativo e direzionale attraverso il trattamento delle informazioni che comprende la modellizzazione, la multidimensionalità, la disaggregazione dei dati, l’analisi per eccezioni e la simulazione;
•fornire un adeguato ed evoluto supporto informatico in grado di ottimizzare e facilitare il monitoraggio dei processi e degli indicatori di performance;
•verificare, attraverso un’analisi puntuale, l’andamento della dinamica aziendale;
•evidenziare ed analizzare gli scostamenti tra preventivo e consuntivo, sia in termini economici che finanziari;
•identificare i più opportuni strumenti correttivi per eliminare gli scostamenti indesiderati.

LinkedInTwitterGoogle+

CONTATTACI